VideoGiochi del Commodore 64

International Soccer CupAttualmente sono presenti 5.585 titoli nel nostro database, di cui 768 italiani, per un totale di 28.758 schermate. I giochi italiani vengono appositamente contrassegnati allo scopo di tracciare la produzione videoludica per Commodore 64 realizzata nel nostro paese.

I giochi italiani sono contrassegnati dall'icona:

La pagina di ogni gioco offre la possibilità di leggere e rilasciare commenti e voti. Quando disponibili sono anche presenti: Mappe, Soluzioni e Manuali (versione e-text e/o scansioni).
Per i videogiochi italiani è disponibile anche il download dell'immagine del disco/cassetta.

Menù Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
COMMENTI PER PAGINA:

Dal 25 Novembre 2003 ad oggi, 716 utenti hanno commentato 1762 giochi per un totale di 5823 commenti.
Andrea Rosa , 17/11/2019 ore 20:19
Sono sempre stato un grandissimo fan del film capolavoro di Paul Verhoeven, e dopo aver visto l'arcade omonimo feci di tutto per accaparrarmi la versione per C64. La prima impressione fu buona, soprattutto riguardo alla grafica, un mix perfetto tra hi-res e multicolor. Sentivo la mancanza della colonna sonora originale di Basil Poledouris, ma finii con l'apprezzare le musiche di Jonathan Dunn. Un altro dettaglio che mi conquistò fu la tabella dei record: "depression", "alienation", "misery", "despair"... semplicemente brillante. Poi mi resi conto che il gioco aveva molti difetti, in primo luogo i controlli: quando si tenta di sparare verso l'alto, RoboCop tende a saltare (sarebbe stato meglio assegnare il salto alla barra spaziatrice, oppure eliminare completamente tale funzione, dato che in tutto il gioco il salto non viene praticamente mai utilizzato). Purtroppo il programma è minato anche da molti bug: nel livello 5 il tempo a disposizione è insufficiente, nel livello 6 c'è la possibilità che ED-209 diventi indistruttibile, e nel livello 7 la grafica è totalmente corrotta. A questo proposito, segnalo che dal 2012 è disponibile la versione di ElfKaa, reperibile su CSDb, nella quale tutti i bug sono stati eliminati: la matrice della grafica del livello 7 è stata miracolosamente recuperata da una versione NTSC funzionante, inoltre il tempo disponibile nel livello 6 è stato aumentato di 30 secondi, per cui possiamo finalmente goderci una versione di RoboCop funzionante al 100%. Meglio tardi che mai.
riviero , 16/11/2019 ore 16:07
Lo schema di gioco (a zonzo per i livelli, cercare oggetti e avanzare) si ispira ad alcuni classici Thalamus, da Flimbo’s ad Hawkeye. Passabile graficamente, si segnalano infatti buone animazioni e definizioni degli sprite benché la varietà non sia il suo forte, ok le musiche. Il gameplay è invece uno scherzo di dubbio gusto.. Lo sventurato che (quando e se..) impersoneremo, non appena catapultato nel gioco sarà infatti bersaglio di collisioni e colpi da qualunque cosa appaia sullo schermo. Dovrà affrettarsi quindi a distribuire proiettili, bombe o dir si voglia per non ridursi la barra dell’energia e deflagrare. Ma venire costantemente presi di mira costringe a maratone frustranti oltre la soglia della possibilità.
Raffox , 14/11/2019 ore 15:34
One button casual game vincitore del 2019 Halloween Game Dev Competition, organizzato da Double Sided Games. Il game trae ispirazione dal concept originale di Austin East, per il Commodore 64 graficamente rivisitato e migliorato.
eregil , 10/11/2019 ore 13:39
Siamo nel novembre 2019, mese in cui si svolgono i fatti di Blade Runner. Perché dunque non dare un'altra chance a questo titolo CRL sul nostro C64? Stando a Wikipedia in inglese, la CRL non ottenne una licenza per realizzare il gioco ufficiale del film Blade Runner, e decise di ovviare prendendo in licenza la colonna sonora, e pubblicando questa "interpretazione videoludica della colonna sonora di Vangelis". Forse il gioco era già stato realizzato, o in fase avanzata di realizzazione, fatto sta che numerosi elementi caratterizzanti del film sono riportati fedelmente: i messaggi "move off world", l'uso dello spinner, nonché l'inseguimento dei "replidroid" nelle strade affollate, chiaramente ispirato alla scena del ritiro di Zhora; e perfino qualche scritta in cinese qua e là (ma forse sono solo caratteri cinesi scelti in base alla facilità di riproduzione grafica, e accostati a caso). Decisamente, l'atmosfera c'è tutta, nonostante la grafica blocchettosa e approssimativa. La giocabilità invece strappa a malapena la sufficienza, e i più riusciranno a portare a termine con successo qualche inseguimento solo grazie al trucco spiegato da coach, ossia quello di correre sul bordo del marciapiede. Gli aspetti più snervanti però sono le lunghe attese durante le sequenze animate e la lentezza con cui compaiono i messaggi di stato sulla mappa (per non parlare del typo "replidriod" per "replidroid"). Bisogna poi accontentarsi di quanto si riesce a fare, perché pare che non vi sia una condizione di vittoria: una volta ritirati i primi quattro replidroid, ne compaiono altri sulla mappa (a meno di glitch o bug). Non compaiono invece altri scienziati (i punti blu, da proteggere), perciò presto o tardi questi saranno tutti eliminati dai replidroid, con la conseguente fine della partita, che peraltro avviene bruscamente, senza spiegazioni. Da provare, ma solo per gli appassionati.
eregil , 03/11/2019 ore 15:41
Adventure testuale epurata da qualsiasi dettaglio interessante, nella trama così come nelle modalità di gioco: niente verbi e complementi, solo movimenti nelle sei direzioni (sono incluse "alto" e "basso") e scelte sì/no. Per creare qualche difficoltà, si è evitato di dichiarare le uscite possibili, e sono presenti tanto un labirinto quanto una locazione piena di fumi che fanno perdere l'orientamento (qualunque direzione il giocatore scelga, l'uscita sarà scelta a caso). A tratti si ha la sensazione di essere presi in giro dall'autore, dato il modo arbitrario in cui sono stati introdotti certi ostacoli, e anche a causa di una rottura della quarta parete decisamente ridicola; tuttavia, l'avventura è completabile: è solo difficile immaginarsi il modo cervellotico di completarla, così come è stato concepito dall'autore originale. Stando all'articolo introduttivo su Super Commodore, Quest è l'adattamento su C64 di un'adventure originariamente scritta per Commodore Pet in lingua inglese. All'epoca, si sa, come giochi si provava di tutto; oggi è decisamente evitabile, a meno che non siate in grado di divertirvi ridendo del gioco stesso. Apprezzo comunque che questa versione C64 sia stata realizzata con sufficiente cura, e non sia affetta da bug. I molti difetti di Quest sussistevano, chiaramente, all'origine.
Dal 27 giugno 2007 ad oggi, 465 utenti hanno votato 2679 giochi per un totale di 11706 voti.
Commodore 64
Pannello Utente
11 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Robocop
"Sono sempre stato un grandissimo fan del film capolavoro di Paul Verhoeven, e dopo aver visto l'arcade omonimo feci di tutto per accaparrarmi la versione per C64. La prima impressione fu buona, soprattutto riguardo alla grafica, un mix perfetto ..."
leggi »
- Andrea Rosa
Ult. Commento Art.
Le Collane Avventurose in Italia - Parte II: La Catalogazione
"Ciao a tutti, gli inserti della guida per giocare e scrivere avventure, apparsi sui primi sei numeri di Explorer, erano stati riuniti in un pdf nel 2004 sul sito del Progetto Lazzaro, da tempo offline. Mancava il quarto, che fu poi recuperato ..."
- Scritto da Gyrev
RetroCampus