VideoGiochi del Commodore 64

International Soccer CupAttualmente sono presenti 5.560 titoli nel nostro database, di cui 759 italiani, per un totale di 28.758 schermate. I giochi italiani vengono appositamente contrassegnati allo scopo di tracciare la produzione videoludica per Commodore 64 realizzata nel nostro paese.

I giochi italiani sono contrassegnati dall'icona:

La pagina di ogni gioco offre la possibilità di leggere e rilasciare commenti e voti. Quando disponibili sono anche presenti: Mappe, Soluzioni e Manuali (versione e-text e/o scansioni).
Per i videogiochi italiani è disponibile anche il download dell'immagine del disco/cassetta.

Menù Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
COMMENTI PER PAGINA:

Dal 25 Novembre 2003 ad oggi, 706 utenti hanno commentato 1729 giochi per un totale di 5727 commenti.
Xandra , 20/03/2019 ore 20:17
Lo scopo del gioco consiste nel cercare di risvegliarsi da un incubo rappresentato da un labirinto di stanze colmo di mostri di ogni specie. Iniziando l'avventura a mezzanotte, bisogna sopravvivere fino alle 8,15, ora del risveglio e obiettivo ultimo del gioco. Il tempo passa girovagando per le stanze; ogni nuovo schermo esplorato fa' avanzare l'orologio di sei minuti. Purtroppo sembrerebbe che questo gioco sia impossibile da finire, non tanto per la difficoltà, ma bensì per un difetto di programmazione. L'ipotesi trova conforto anche in testimonianze presenti nel web, in discussioni e commenti di giocatori che non riescono a raggiungere il risveglio: oltre le 7,54 non si va'; dopo avere esplorato tutte e settantanove le stanze, il tempo non ha possibilità di progredire e il giocatore è costretto a rimanere in un sonno perenne, in un incubo che può essere arrestato solo interrompendo volutamente la partita. E' possibile che la Cascade abbia messo in commercio un gioco senza rendersi conto che questo non è può essere ultimato?
Xandra , 14/03/2019 ore 21:17
L'agente segreto Dynamite Dan, atterrato con un dirigibile sul tetto del palazzo del Dr. Blitzen, deve raggiungere una camera blindata e farne saltare la porta d'accesso con la dinamite, per rubare i documenti segreti ivi custoditi. Per questo occorre prima collezionare gli otto candelotti di dinamite disseminati in maniera casuale all'interno del palazzo, necessari per la suddetta deflagrazione. Una mappa vasta e colorata per questo platform, pieno di oggetti e creature variegate. Ogni quadro (in tutto ce ne sono cinquantaquattro) è curato fin nei minimi particolari, ogni stanza è caratteristica con un proprio fascino. All'interno del palazzo ci sono teletrasporti, tappeti elastici, laser, un ascensore e perfino una zattera con cui muoversi in un canale posto nel livello più basso. Purtroppo, come dice Samoht, il gioco è dannatamente difficile....muoversi con Dan equivale a camminare su un campo minato, ad ogni movimento si va incontro a frequenti collisioni e conseguenti depauperazioni di vite che, nonostante ad inizio partita siano dieci, sono sempre troppo poche. Peccato, con una difficoltà più calibrata Dynamite Dan sarebbe stato un gran bel gioco!
Xandra , 06/03/2019 ore 02:28
"Munitevi di pinne e boccaglio e avventuratevi nelle profondità del mare per dominare la fauna ittica e fare incetta di perle". Questo potrebbe essere il preambolo di Wassermann, in realtà, qui, la sostanza acquatica viene solo evocata dal colore blu, per il resto il nostro personaggio, in pantaloni e magliettina, si muove tranquillamente nell'ambiente di scale e piattaforme, respirando esattamente come fosse sulla terra ferma... manca solo che si accenda pure una sigaretta. Vi sono soli tre semplici schermi fissi (uno per livello) , dopodiché il game ricomincia in loop. L'esperienza di gioco evoca standard è sapori da primordi del C64... peccato che in realtà corresse già l'anno 1988!
Xandra , 03/03/2019 ore 07:38
Bel gioco! Di Draconus ne ricordo soprattutto l'area di gioco molto vasta, tanto che, quando lo ultimai, circa trent'anni fa, quasi mi parve di aver compiuto un'impresa epica. Nessun brano di accompagnamento durante l'azione di gioco, ma l'intro di Adam Gilmore, nonché i jingle che commentano la raccolta dei vari oggetti presenti in qua e in là, sono ben fatti e d'atmosfera. Anch'io consiglio di ascoltare il bell'arrangiamento (che non conoscevo) della musica dei titoli, composto da Chabee e suggerito, nei commenti sotto, in link da Raffox, molto godibile!
Xandra , 01/03/2019 ore 21:37
ll codice e le musiche sono degli stessi autori del coevo Tales of the Arabian Nights. Con quest'ultimo, Spirit of the Stones condivide uno schema di gioco simile, ma con una difficoltà più calibrata. Tratto da un libro di John Howard Worsley, in SotS il giocatore si muove sull'isola di Wight, infestata da terribili demoni per raggiungere ventuno edifici, entro cui sono celati quaranta diamanti. Anche per questo simpatico platform (misto esplorazione) , Chris Cox ha scelto un brano preso dal repertorio classico, "Una notte sul Monte Calvo" di Modest Mussorgsky, coerentemente con il tono noir del gioco.
Commodore 64
Pannello Utente
21 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Frightmare
"Lo scopo del gioco consiste nel cercare di risvegliarsi da un incubo rappresentato da un labirinto di stanze colmo di mostri di ogni specie. Iniziando l'avventura a mezzanotte, bisogna sopravvivere fino alle 8,15, ora del risveglio e ..."
leggi »
- Xandra
Ult. Commento Art.
RetroCampus