Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
X-Force
Editore The New Dimension Musica Paul Hannay
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Orizzontale, Sparatutto
Anno 2014 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Richard Bayliss Extras -
Grafica Saul Cross (saulc12) Link Esterni gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
6 (1 voto )
Commenti
Commenta gioco C'è 1 commento per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
6
Uno sparacchino caratterizzato dal buon comparto tecnico e da una musica ''techno'' ben simulata e incalzante, la cui difficoltà è tarata decisamente verso l’alto. Il solito escamotage di imparare i pattern delle orde nemiche facilita a passare indenni ma data la velocità dell’azione non sempre sono così prevedibili. Si può incrementare la potenza del fuoco ma anche esplodere: occorre prestare quindi attenzione ai power-up, incontrati a sé rispetto alle scie neutralizzate. Nulla di particolarmente originale e gameplay nella norma: la navicella si padroneggia bene, c’è l’autofire e curiosamente gli spari attraversano i fondali; ma il minimo errore viene punito senza pietà azzerando fatalmente l’arsenale equipaggiato. In sintesi.. quei mattacchioni di Psytronik hanno congegnato un lavoretto che fa provare l’ebbrezza di talune imprecazioni di gioventù.. maneggiare con cautela quindi.. solo per fans del genere.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (437) - 10-12-2019 [20:28]
Commodore 64
Pannello Utente
28 Visitatori, 1 Utente
Fabel
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Trolls and Tribulations
"Qualche anno fa ho provato a finirlo (con l'aiuto dei salvataggi) ma con mia sorpresa e un filo di delusione, ho constatato che dal settimo livello si torna indietro, al quarto, e da qui si ripercorrono i livelli vecchi. Quindi il gioco non ha ..."
leggi »
- Xandra
Ult. Commento Art.
Intervista a Luca Stradiotto
"Grazie per questa interessante intervista, che ci riporta un po' tutti a tempi più sereni e più ingenui. Impressionante la mole di lavoro che c'era a carico di pochi "artigiani del software" per produrre un singolo gioco: veri pionieri! ..."
- Scritto da orion70
RetroCampus