Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Rubicon
Editore Hewson Musica Jeroen Tel, Reyn Ouwehand
Copyright 21st Century Entertainment Titlescreen -
Serie - Genere Miscellanea, Sparatutto
Anno 1991 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Fredrik Kahl Extras -
Grafica Joachim Ljunggren Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
7.56 (9 voti )
Commenti
Commenta gioco Ci sono 5 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
6
A distanza di quasi 30 anni dalla pubblicazione Rubicon, versione disco, rimane uno dei programmi più massicciamente e astutamente protetti di sempre...
Profilo di Raffox sul Forum - postato da Raffox (164) - 02-08-2017 [06:08]
6
La versione povera di Hawkeye. Meno varietà, grafica meno curata, e assoluta mancanza di quel ritmo e quella combinazione vincente di musiche ed effetti sonori che in Hawkeye abbondavano. Per non parlare dei tocchi di classe, che su Hawkeye si sprecano e qui latitano. All'epoca Zzap! fu molto generoso nella valutazione di Rubicon, ma secondo me non regge il confronto con altri titoli per 8 bit usciti prima (o con la discreta versione a 16 bit dell'Amiga). MAH.
Profilo di tyuan sul Forum - postato da tyuan (163) - 28-05-2009 [13:20]
7
Uno sparatutto allettante per via della grafica curata e colorata, ricca di animazioni notevoli e sprite insolitamente grossi. Il gioco non è originale ed è abbastanza piatto ma la sua piacevolezza epidermica fa insistere e chiudere un occhio sull'assenza totale di spessore. Rubicon attinge un po’ dovunque, da Hawkeye (ricalcato il gameplay ma monodirezionale) a Shadow Of the Beast passando per gli alieni di Giger o classici da sala come Altered Beast o Forgotten Worlds dunque è un concept molto raffazzonato, ma nasconde anche qualche chicca inattesa. Un ibrido confuso e superficiale ma di buona tecnica, ci si gioca volentieri.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (437) - 27-05-2009 [10:17]
N/D
Da profano, vorrei fare una critica più mirata e precisa: la sprite dell'omino è oscena (basta paragonarla a quelle di Summer Games per rendersene conto). Adesso mi verrete a dire che il 64 è il 64, che ha poca memoria, che lo scrolling è parallattico o cose del genere, ma ciò non basterà a farmi cambiare idea.
Profilo di Mostro sul Forum - postato da Mostro (22) - 17-07-2007 [06:38]
6
Ci sono solo due aspetti di questo game che mi hanno positivamente colpito: le melodie e alcuni elementi grafici. I Maniacs Of Noise mantengono i soliti standard elevati con tune di tutto rispetto, anche in fase di caricamento alleggerendo le attese durante gli acessi al disco. La grafica, sebbene molto curata e cromaticamente azzeccata, non mi ha mai convinto... però taluni sprite mostrano una certa indiscutibile bellezza. Anche se vari e mastodontici molti sono visibilmente copiati da altri temi (Aliens, Shadow of the beast) a discapito dell'originalità di cui, per quel che ne penso, Rubicon non brilla particolarmente. Giocabilità discreta, difficoltà media e longevità scarsa fanno sì che, una volta concluso, non si presti ad essere rigiocato se non per dare di nuovo uno sguardo alla grafica che, anche nei background, trovo qualitativamente altalenante. Curioso il plot ispirato all'esplosione di Chernobyl avvenuta nel lontano 1986, ciò spiega i cavallucci marini giganti nel game...
Profilo di Raffox sul Forum - postato da Raffox (164) - 17-07-2007 [04:42]
Commodore 64
Pannello Utente
24 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Trolls and Tribulations
"Qualche anno fa ho provato a finirlo (con l'aiuto dei salvataggi) ma con mia sorpresa e un filo di delusione, ho constatato che dal settimo livello si torna indietro, al quarto, e da qui si ripercorrono i livelli vecchi. Quindi il gioco non ha ..."
leggi »
- Xandra
Ult. Commento Art.
Intervista a Luca Stradiotto
"Grazie per questa interessante intervista, che ci riporta un po' tutti a tempi più sereni e più ingenui. Impressionante la mole di lavoro che c'era a carico di pochi "artigiani del software" per produrre un singolo gioco: veri pionieri! ..."
- Scritto da orion70
RetroCampus