Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Demon Stalkers: The Raid on Doomfane
Editore Electronic Arts Musica -
Copyright - Titlescreen Stephen Lewis
Serie - Genere Gauntlet, Sparatutto
Anno 1987 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice - Extras -
Grafica - Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
5.5 (2 voti )
Commenti
Commenta gioco C'è 1 commento per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
6
Demon Stalkers è un giocabile sparatutto che vanta, assieme al successivo Fire King, un seguito di culto. La struttura alla Gauntlet di cui si serve è nota: attraversare aree labirintiche, raccogliere oggetti utili e sparare a qualsiasi cosa in movimento possibilmente in fretta, per via dell’energia piuttosto limitata (dovendovi bastare per 100 diverse zone). La realizzazione tecnica è un po’ zoppicante, pochi e noiosi gli effetti, dalla sua ha l’azione veloce e la voglia di portarlo a termine; per quanto le aree appaiano un po’ desolate e finiscano per ripetersi. Neanche lo scroll è perfetto ma l’insieme può avere una certa presa, come dimostra la rivalutazione attraverso gli anni da parte dei 64isti..
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (437) - 04-08-2009 [15:45]
Commodore 64
Pannello Utente
30 Visitatori, 2 Utenti
Giovanni Casati, Andy/AEG
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Cobra
"Interminabile, nel senso di impossibile da terminare (almeno senza trainer)... l'avevo trovato su cassetta da edicola col titolo di Cobra (manco l'impegno di cambiarlo, mah) riguardo l'unico aspetto positivo del gioco, ossia la musica, Ben ..."
leggi »
- thecoach
Ult. Commento Art.
Scheda di Acquisizione Video per Commodore 64
"@AZ thanks for your words. There is no code inside the EPROM 2716, it was used to transcode the high address bits from the linear TV scan format, to the high resolution (non linear) 40x25 (x8) bitmap VICII memory organization. Otherwise it is ..."
- Scritto da mces
RetroCampus