Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z

Enforcer: Fullmetal Megablaster

1/18
Copertina Enforcer: Fullmetal Megablaster
Enforcer: Fullmetal Megablaster - Informazioni e risorse
Editore CP Verlag Musica Markus Siebold
Copyright The Enforcers Titlescreen -
Serie Golden Disk 64 1992/06 Genere Orizzontale, Sparatutto
Anno 1992 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Manfred Trenz Extras -
Grafica Manfred Trenz Link Esterni lemon64 gamebase64 logo csdb*

Punteggio Enforcer: Fullmetal Megablaster

Accedi o Registrati
per votare.
Il tuo Voto:

-
Voto Totale:
8.63 (16 voti)

Commenti: Enforcer: Fullmetal Megablaster

6 commenti per questo gioco! Accedi o Registrati per commentare.
Avatar Generico
Voto: 10/10
02 giugno 2011
Il saluto ai 64isti da Manfred Trenz, il Maestro (come scritto nei credits, e a ragione aggiungo) realizza un capolavoro sotto tutti i punti di vista, grafica, giocabilità, musica e programmazione... non avrebbe sfigurato in sala! Azione frenetica, sprite numerosissimi e senza gli sfarfallii e rallentamenti che c'erano nei precedenti capolavori... Un ottimo gioco per dire addio al C=
Avatar Generico
Voto: 7/10
24 agosto 2007
Non mi hai mai attirato più di tanto... Alla fine non ha molto di più di Turrican dal punto di vista tecnico. Grafica notevolissima, ma il sonoro è veramente scialbo e l'azione di gioco, per quanto frenetica, si fa presto ripetitiva. Anche i mostroni finali, per quanto ottimamente definiti, mancano di mordente. Un sapiente uso tecnico della grafica, ma stavolta il gameplay non compete col mitico Turrican. Per la verità non compete nemmeno con Katakis.
Avatar Generico
Voto: 10/10
31 luglio 2007
Praticamente in miglior shoot'em up orizzontale su Commodore 64 (a pari merito con IO della FireBird)! Peccato non averlo potuto provare su un C64 vero...
Avatar Generico
Voto: -
10 maggio 2007
Se posso inserirmi, di programmazione m'intendo quanto un'antico babilonese, quindi non mi esprimo da questo punto di vista, ma sicuramente questo è meglio di Catalypse dal punto di vista della musica! Sul gameplay e sulla grafica si può discutere, anche se per quanto riguarda il concept dei "mostri" di fine livello propendo nettamente per questo titolo.In particolare il mostro del secondo livello di Catapypse non mi ha fatto dormire la notte per la sua bruttezza (...o forse era questo l'intento del programmatore).
Voto: 10/10
10 maggio 2007
La maestria di Manfred Trenz è indiscutibile, su questo non v'è dubbio alcuno. Però tutte le sue perle di programmazione anno in comune un unico "difetto"... Le end sequences sembrano essere troppo standardizzate e sbrigative (explosions, scroll text, tune, background picture...). Non che ciò non vada bene, ma considerando la qualità generale sarebbe stato lecito aspettarsi qualcosa di più originale e meno ripetitivo da game a game. Rimango dell'idea che Catalypse, per quanto riguarda la sequenza finale, è il più soddisfacente. Tutto ciò IMVHO!
Voto: -
09 maggio 2007
Tecnicamente grandioso. Tutti i fan di Turrican dovrebbero provarlo!
...un commento a caso!
double_dragon Double Dragon
Convesione sul commodore praticamente inguardabile,preso come gioco a sè potrebbe essere considerato un giochino mediocre o la massimo appena accettabile ma il coin op è proprio un altra cosa! A parte la musica inizia... ALEXCALTAS
Commodore 64
Pannello Utente
62 Visitatori, 1 Utente
Roberto
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Merchandising
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
House Jack Built, The
Finalmente dopo ricerche di anni sono riuscito a trovare questo divertente gioco che ha rallegrato la mia pre-adolescenza! Quando ci giocavo mi dava serenità e nonostante è un gioco, magari per più giovani, è ben fatto e i vari luoghi sono ...
leggi »
ArtisanOfComics
Articolo
Intervista a Luca Carminati
Grazie Luca Carminati! Bellissimi i tuoi giochi e l'approccio di rifare i vecchi arcade rivisitandoli o portando sul commodore quelli che non avevano avuto una versione. Un italiano che programma ancora, incredibile... sosteniamo tutti i ...
teribbile
Superlink