Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Shockway Raider
Editore FTL (Faster Than Light) Musica Rob Hubbard
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Arcade, Miscellanea
Anno 1987 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice - Extras -
Grafica - Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
6 (4 voti )
Commenti
Commenta gioco Ci sono 2 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
7
SR richiama LightForce, l'altra creatura coeva di questa FTL (estemporanea etichetta Gargoyle per giochi d'azione poco impegnati, da non confondere con quella USA, quasi omonima e dal logo pure simile, di Dungeon Master): OST di Hubbard, tema fantascientifico, obiettivi che portano all'assegnazione di vite. Come se si tentasse di affermare un preciso stile. Qui la faccenda degli obiettivi (non così) diversi a ogni stage non riesce nel tentativo di conferire varietà data la frustrazione alla quale portano i livelli più ottusamente difficili (dopo il primo, che in pratica serve a mettere in cascina vite extra, ne abbiamo uno che ha un impatto "scaglio il C64 dalla finestra")(poi ci si fa la mano, ricordandosi quel paio di concetti base per non schiattare a ogni passo, ma c'è davvero da bestemmiare furiosamente). Si alternano livelli nei quali ci si deve per forza di cose concentrare sulla basilare sopravvivenza (cercare di arrivare sulla corsia più veloce spostandosi ogni tanto per la palletta), trascurando i bonus e provando a limitare le perdite, ad altri nei quali si prova a rimettere un po' in sesto la baracca. Interessante la recensione di Zzap! con un paio di recensori parecchio entusiasti che dicono cose memorabili («è un concetto che esiste solo perché esistono i computer»), e un altro più freddo che definisce il gioco una curiosità non indispensabile. La Storia gli darà ragione. Facendo la media tra concept innovativo (l'avrei visto come livello introduttivo di un multievento arcade sui generis), buona realizzazione, schermata dei titoli eccentrica, e i grossi limiti del gameplay in sé, gli darei un sei. Ma per i miei balzani parametri di valutazioni questo Hubbard considerato minore e da me amato particolarmente, e irresistibilmente rocchenrolle (in questo senso, godetevi il remix strepitoso di Marcel Donné), unito a un gioco comunque nel complesso decente, vale certamente un qualcosa extra.
Profilo di ABS sul Forum - postato da ABS (40) - 16-06-2020 [12:39]
7
Per l'uomo del futuro camminare sara' una seccatura del passato,visto che attorno alla citta' sono stati costruiti dei comodissimi nastri trasportatori; peccato che una gang di criminali ( che per qualche motivo veste di color vinaccia ) abbia deciso di eleggere questi tapis roulant a loro territorio.Ed ecco che in questo insolito picchiaduro il nostro eroe dovra' attraversare la citta' sconfiggendo piu' criminali possibile entro il tempo limite.Sfiziosa l'idea,anche ben realizzata,ma purtroppo si paga lo scotto di una scarsa varieta' nonostante gli obiettivi extra di ogni livello.Ma anche cosi' Shockway Rider si rivela divertente.Da segnalare il buffo ometto digitalizzato nella schermata del titolo.
Profilo di AggRoger sul Forum - postato da AggRoger (412) - 22-08-2009 [05:33]
Commodore 64
Pannello Utente
33 Visitatori, 1 Utente
Raffox
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Game Over
"Effettivamente, quello che ricordo maggiormente di questo gioco, è la pubblicità che al tempo vedevo su Zzap! Non poteva non colpire la bellissima illustrazione di Luis Royo, dove compariva una sensualissima principessa Gremla. Effettivamente ..."
leggi »
- Xandra
Ult. Commento Art.
Intervista a Luca Stradiotto
"Grazie per questa interessante intervista, che ci riporta un po' tutti a tempi più sereni e più ingenui. Impressionante la mole di lavoro che c'era a carico di pochi "artigiani del software" per produrre un singolo gioco: veri pionieri! ..."
- Scritto da orion70
RetroCampus