Perchè della Scienza, I
ingrandimento disponibile Copertina: perche_della_scienza.jpg
Titolo Originale Usborne Introduction to Biology, Chemistry, Physics, Electronics
Editore Fabbri Editore
Autore/i Virginio Sala (Traduzione)
Data Pubbl. 1991
Pagine 191
Formato 27 cm.
Inserito il 08 novembre 2010
Crediti Lodger
Scansioni Scarica
Dimensione: 3282 Kb.
Software Scarica Perchè della Scienza, I
Ultimo download: 05 05 2021 06:54:28 am
Totale Download: 621
Dimensione: 14 Kb.

Descrizione & Note


Questo libro non è specificatamente dedicato al Commodore 64 ma contiene listati in Basic con le istruzioni per adattare i programmi ad altri dialetti.

Programmi contenuti:

  • Biologia
  • Chimica
  • Fisica
  • Elettronica

dalla quarta di copertina:

Perché le rose hanno le spine e i ricci gli aculei? Perché una nave galleggia? Che cosa c’è all’interno di un atomo? Che cos’è un "chip”?

A questi e a tanti altri “perché” della scienza il volume risponde in maniera esauriente e divertente proponendo facili esperimenti, giochi e quiz. Inoltre, per rendere più interessanti e attuali gli argomenti trattati, sono stati inseriti semplici programmi per home-computer, che attraverso il linguaggio dell’informatica stimolano nel lettore l’interesse per le discipline scientifiche.

Commodore 64
Pannello Utente
39 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Castle of Life
"Gioco italianissimo, fortemente ispirato a Dragon's Lair. Tenendo conto che è nato come un prodotto poco più che amatoriale, Castle of Life ha un suo perchè. Trovo interessanti le scelte del backgraund, cubettoso, essenziale ma efficace nel ..."
leggi »
- Xandra
Ult. Commento Art.
Scheda di Acquisizione Video per Commodore 64
"@AZ thanks for your words. There is no code inside the EPROM 2716, it was used to transcode the high address bits from the linear TV scan format, to the high resolution (non linear) 40x25 (x8) bitmap VICII memory organization. Otherwise it is ..."
- Scritto da mces
RetroCampus