Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Desert Fox
Editore US Gold Musica Paul Butler
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Miscellanea, Sparatutto
Anno 1985 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice J. Stuart Easterbrook, John Harley, Marylou O'Rourke Extras -
Grafica Dan Hoecke Link Esterni lemon64 gamebase64
Joystick Giochi simili: Arnie 2, Exodus, Vortex Raider, Tanx, Xyron.
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
7.71 (7 voti )
Commenti
Commenta gioco Ci sono 2 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
7
Beach-Head si tinge di giallo: per la precisione, del giallo delle sabbie del Nord Africa dove un tank inglese Sherman deve salvare dei depositi dalla minaccia dei nazisti comandati da Rommel in persona. Dopo aver scelto il livello di difficoltà tra i cinque disponibili ci si troverà davanti una mappa con la quale si potrà dirigere il nostro tank (indicato da un carrarmatino blu; Rommel invece è rappresentato da una svastica rossa) verso l'obiettivo desiderato aiutandosi anche con la radio, che permette di intercettare le trappole e i mezzi del nemico per mezzo di campionamenti vocali molto puliti per l'epoca. Le sequenze di azione consistono in sei sottogiochi: Ambush, dove con una mitraglietta si attraversa un canyon cercando di centrare le bocche di fuoco nemiche; Convoy, dove bisogna difendere un convoglio dai cacciabombardieri nemici cercando nel contempo di non colpire gli Spitfire alleati; Minefield, con il nostro mezzo corazzato che deve uscire intero da un campo minato; Stuka, duelli contro aerei che ricordano molto Beach-Head per struttura e infine Tiger e Rommel, e cioè duelli contro un tank nemico: il tank generico richiederà cinque centri per vincere, mentre Rommel dovrà essere colpito otto volte prima che decida di issare la bandiera bianca. Da segnalare il fatto che Desert Fox è uno dei primi giochi con un ciclo giorno/notte. Il gioco inevitabilmente paga lo scotto della sua somiglianza con Beach-Head e un gameplay delle fasi arcade meno pulito rispetto al capolavoro di Access; dalla sua, però, il titolo U.S. Gold ha una certa varietà, una fase strategica piuttosto riuscita e i sopracitati campionamenti vocali: chiunque ci abbia giocato ha ancora oggi i vari "Stuka...Depot...Rommel!" delle intercettazioni radio in testa. E poi, come Beach-Head, il tempo relativamente breve per portare a termine una campagna lo rende enormemente rigiocabile...e quasi quasi torno a farmi una partita.
Profilo di Blob sul Forum - postato da Blob (2) - 02-06-2022 [16:58]
8
Per me una pietra miliare,non so quante volte ci avrò giocato e qualche volta ci gioco ancora,lo possedevo in varie raccolte sotto diversi nomi ma quello che poi mi è rimasto era "Campagna D'Africa"nella raccolta War Games.
Profilo di sanacore1975 sul Forum - postato da sanacore1975 (33) - 22-05-2010 [15:34]
Commodore 64
Pannello Utente
39 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Captured
"Ci ho giocato tantissimo, ovviamente mai finito. Lo schema bonus con il personaggio al centro e la barriera da spostare era snervante. Musica azzeccata."
leggi »
- moskitta75
Ult. Commento Art.
L'Era dei Geni - di Stefan Roda
"Ho dei ricordi bellissimi di quegli anni, soprattutto perché conobbi personalmente Stephan che era un ragazzo incredibilmente gentile. Io ero un ragazzino di 12/13 anni appassionatissimo di vg che abitava a due passi dalla sede della Genias e li ..."
- Scritto da Aless!o
RetroCampus