Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Demon Stalkers: The Raid on Doomfane
Editore Electronic Arts Musica -
Copyright - Titlescreen Stephen Lewis
Serie - Genere Gauntlet, Sparatutto
Anno 1987 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice - Extras -
Grafica - Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
5.5 (2 voti )
Commenti
Commenta gioco C'è 1 commento per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
6
Demon Stalkers è un giocabile sparatutto che vanta, assieme al successivo Fire King, un seguito di culto. La struttura alla Gauntlet di cui si serve è nota: attraversare aree labirintiche, raccogliere oggetti utili e sparare a qualsiasi cosa in movimento possibilmente in fretta, per via dell’energia piuttosto limitata (dovendovi bastare per 100 diverse zone). La realizzazione tecnica è un po’ zoppicante, pochi e noiosi gli effetti, dalla sua ha l’azione veloce e la voglia di portarlo a termine; per quanto le aree appaiano un po’ desolate e finiscano per ripetersi. Neanche lo scroll è perfetto ma l’insieme può avere una certa presa, come dimostra la rivalutazione attraverso gli anni da parte dei 64isti..
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (422) - 04-08-2009 [15:45]
Commodore 64
Pannello Utente
16 Visitatori, 1 Utente
Antiriad
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
X-Force
"Uno sparacchino caratterizzato dal buon comparto tecnico e da una musica ''techno'' ben simulata e incalzante, la cui difficoltà è tarata decisamente verso l’alto. Il solito escamotage di imparare i pattern delle orde nemiche facilita a ..."
leggi »
- riviero
Ult. Commento Art.
Le Collane Avventurose in Italia - Parte II: La Catalogazione
"Ciao a tutti, gli inserti della guida per giocare e scrivere avventure, apparsi sui primi sei numeri di Explorer, erano stati riuniti in un pdf nel 2004 sul sito del Progetto Lazzaro, da tempo offline. Mancava il quarto, che fu poi recuperato ..."
- Scritto da Gyrev
RetroCampus