Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Metal Warrior
Editore Covert BitOps Musica Lasse Öörni (Cadaver)
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Arcade, Avventura
Anno 1999 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Lasse Öörni (Cadaver) Extras -
Grafica Lasse Öörni (Cadaver) Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
8.5 (2 voti )
Commenti
Commenta gioco C'è 1 commento per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
7
Primo capitolo di questa curiosa tetralogia concepita nel ‘99 da Electric Harem e da tale Lasse Öörni (Cadaver), che miscela sapientemente, con abilità e gusto citazionista, elementi adventure, senso della ricerca e azione blast ‘em up pura. Si cerca l’assassino di Sadok, chitarrista amico del protagonista che guidiamo, biondo e in braghe pistacchio (ops..militari). si cerca di venire a capo del misfatto intervistando, facendo acquisti e sparando a qualsiasi cosa in movimento. Per quanto in questo primo capitolo la scena risulti ancora un po’ rozza e perfettibile, e purtroppo non circoli in italiano, la grafica è già piena di tocchi di classe, l’azione è fluida e la varietà di elementi e scenari è impressionante, connessi da uno snello, impalpabile multiload. Ironia sui clichè del metal, colonna sonora brillante e indubbio fascino dell’insieme rinnovano l’impulso a proseguire la ricerca.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (434) - 14-11-2008 [15:53]
Commodore 64
Pannello Utente
43 Visitatori, 2 Utenti (1 Nascosti)
eregil
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Granny's Teeth
"Un platform senza pretese in cui si guida un nonno alla ricerca della dentiera, ovviamente cacciata nell’angolo più nascosto di ciascun livello, manco a dirlo, zeppo di sentinelle. La trama avrete capito è imbarazzante, il gameplay è lo ..."
leggi »
- riviero
Ult. Commento Art.
Intervista a Luca Stradiotto
"Grazie per questa interessante intervista, che ci riporta un po' tutti a tempi più sereni e più ingenui. Impressionante la mole di lavoro che c'era a carico di pochi "artigiani del software" per produrre un singolo gioco: veri pionieri! ..."
- Scritto da orion70
RetroCampus