Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Below the Root
Editore Windham Classic Musica -
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Avventura, Platform
Anno 1984 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Dale Disharoon Extras -
Grafica Bill Groetzinger Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
8 (1 voto )
Commenti
Commenta gioco C'è 1 commento per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
8
Below the Root è un avvincente arcade adventure tratto dalla serie anni '70 per l’infanzia “Green Sky Trilogy”, caratterizzato da un gameplay curato e da un’interfaccia rapida e intuitiva (poi nei classici Lucasfilm). La grafica a quadri, evocativa, ben animata e dettagliata, è opera di quel Bill Groetzinger che lì a poco realizzerà l’altrattanto noto Alice in Wonderland, controparte ideale a questa avventura (un pò più complessa) con cui BTR compone un dittico a sè in quegli anni ‘84-‘85. Il produttore di entrambi, Dale Disharoon, realizzerà in seguito il kit “Adventure Creator”. Durante il tempo concessoci, si dovranno setacciare ambienti, raccogliere oggetti utili, interagire con vari NPC, schivare insidie di nemici o di piattaforme (il gioco si svolge in un villaggio tra gli alberi) e non per ultimo, nutrirci e riposare. Con tutto quel che c’è da esplorare e fare, il gioco è una manna per chi ama le avventure vintage, ma c’è del pane anche per gli amanti del platform.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (438) - 11-01-2013 [09:17]
Commodore 64
Pannello Utente
30 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Hunchback
"Io questo gioco lo adoro. Ci giocavo con mio cugino e, quel bastardo, ogni volta che arrivavo alle funi mi diceva "adesso muori". Ed io, come un idiota, morivo.... LOL, adesso ci rido, ma quante incazzature :D"
leggi »
- ZetaNicco
Ult. Commento Art.
Intervista a Leopoldo Ghielmetti
"Finalmente ho l'onore di vedere in faccia colui che reputo una delle più grandi menti informatiche del ventesimo secolo (non sto scherzando, anche perché non sono tipo di facili lusinghe). Che dire, complimenti davvero per la geniale invenzione, il ..."
- Scritto da 0scur0
RetroCampus