Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Blinky's Scary School
Editore Zeppelin Games Musica Adam Gilmore
Copyright - Titlescreen Richard Beston
Serie Blinky Genere Multi-Schermo, Platform
Anno 1990 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Ian Copeland Extras Manuale (e-text)
Grafica Richard Beston Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
7 (1 voto )
Commenti
Commenta gioco Ci sono 2 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
7
La Zeppelin pubblicò come budget questa ennesima variante Dizzy, che ricorda molto Stormlord anche per l'alto livello della realizzazione. Il grafico è qui Richard Beston (autore del notevole Edd the Duck), fondali coloratissimi e sprites ben realizzati, il protagonista si segnala per le buone animazioni. Trama alla Garfield, a quanto pare: utilizzare nel modo giusto l'oggetto raccolto per progredire. La giocabilità non è il massimo, quasi impossibile evitare collisioni coi menici sentinella, ma per fortuna c'è una barra energia anzichè stecchire al primo contatto.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (442) - 23-09-2008 [03:17]
N/D
Ho amato davvero questo gioco, che mostrava uno stile grafico quantomeno avanzato e più curato del solito. Basato su una quest per gli oggetti giusti da usare al posto giusto, mi sembrava abbastaza complesso e dinamico. Il personaggio principale si muoveva bene... e c'è il particolare del teleport tramite i water che mi fa ancora ridere. Cartigenica nell'inventario, il protagonista veniva letteralmente risucchiato nei water posti nei diversi punti del livello, che servivano a teleportarlo.
Profilo di Ade sul Forum - postato da Ade (22) - 05-01-2008 [07:39]
Commodore 64
Pannello Utente
21 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Mike Mech
""Less is more", termine azzeccatissimo, essenziale nella grafica e semplice nel concept, ma corposo nella sostanza. Gioco che unisce azione e logica, può costituire una bella e duratura sfida per gli appassionati dei platform. Per chi lo vuole ..."
leggi »
- Xandra
Ult. Commento Art.
Intervista a Filippo Masia
"Grazie a Filippo Masia per questo "flusso di coscienza" che ci riporta a tempi unici e pionieristici... On The Moon è uno di quei giochi non semplici e non banali, che ti coinvolgevano in atmosfere particolari, specialmente se eri davanti al ..."
- Scritto da orion70
RetroCampus