Assembler per il Commodore 64 e il VIC-20, l'
copertina
Titolo Originale Top-Down assembly language programming for your VIC-20 and Commodore 64
Editore McGraw-Hill
Autore/i K. Skier
Data Pubbl. 1985
Pagine 365
Formato 24 cm.
Inserito il 26 ottobre 2008
Crediti lodger (scansioni)
Scansioni Scarica
Dimensione: 22271 Kb.
Software Non Disponibile.

Descrizione & Note


Quarta di copertina:

Un numero sempre più grande di utilizzatori si avvicina alla programmazione in codice macchina che permette dì sfruttare totalmente la potenza del microprocessore: il BASIC e gli altri linguaggi ad alto livello infatti sono certamente molto semplici da usare ma, proprio perché devono tradurre ogni singola istruzione dell'utente in un codice comprensibile al microprocessore, non consentono la velocità e la flessibilità richieste dalle applicazioni più raffinate.

La programmazione in codice macchina è però estremamente difficile - se non impossibile - da realizzare senza un appropriato programma assemblatore che permette di scrivere le istruzioni in una maniera relativamente semplice e di tradurle, una volta per tutte, nel codice comprensibile al microprocessore.

L'Assembler per il Commodore 64 e il VIC-20 vuole introdurre alla programmazione in codice macchina in modo inconsueto ma alla portata di tutti: dopo un'introduzione ai principi teorici, infatti, il lettore è invitato a realizzare numerose routine che vengono via via integrate in un completo e funzionale programma assemblatore.

Non è necessaria una preparazione matematica o informatica particolare, perché tutti i problemi vengono affrontati e risolti in maniera estremamente comprensibile e soprattutto perché il lettore costruisce passo dopo passo gli strumenti necessari per risolvere i successivi problemi. Il valore del libro è quindi duplice, perché al corso di programmazione affianca il listato completo di un potente assemblatore.

Commodore 64
Pannello Utente
26 Visitatori, 1 Utente
yngwie115
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
International Soccer
"Contestualizzare è un esercizio fondamentale quando si vuole valutare il retrogaming, soprattutto in casi come questo, viste le specifiche considerazioni che occorre fare. International Soccer fa sorridere e commuovere tutti i vecchi Commodoristi, è un tipo di gioco che per sua natura può solo invecchiare male a differenza di altri, quindi si finisce per dimenticarne la valenza rapportata al periodo in cui usciva. Fino al 1983, anno di pubblicazione di IS, il videocalcio casalingo più apprezzato era il soccer della Intellivision, gioco che al cospetto del nostro appariva a dir poco tribale. La Commodore di fatto ha prodotto quello che è stato il miglior calcio a 8 bit per diversi anni, non solo sul C64. A memoria mia le prime alternative valide si affacciarono almeno 4 anni dopo, e fu superato nettamente solo nel 1988 dai pluriacclamati EHIS e MPS. Ma erano passati CINQUE anni! Pazienza se segnare era facile una volta capite le traiettorie giuste, le sfide col computer livello 9 e con gli altri giocatori restavano divertenti, e chissenefrega se oggi non ha senso giocarlo: mi basta caricarlo solo per ascoltare di nuovo quel rimbalzo, tanto simile ad una palla sgonfia che rotola dalle scale. Immortale, nonostante tutto."
- Scritto da marus
Ult. Commento Art.
Alieni, piccioni e palline da golf (parte 2)
"Geniale il metodo per realizzare un vero video con la grafica a caratteri. Ma nessuno aveva pensato a fare qualcosa di simile all'epoca del Commodore? Forse a quei tempi anche per le software house professionali era difficile avere un computer più ..."
- Scritto da Kirie e Leison
RetroCampus