Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Almazz
Editore The Edge Musica -
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Avventura, Miscellanea
Anno 1985 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Andrew Green Extras -
Grafica Andrew Green Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
4.75 (4 voti )
Commenti
Commenta gioco C'è 1 commento per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
4
Il gioco è ambientato nella Savana. Qui il protagonista è un esploratore che deve trovare il diamante Almazz, muovendosi in un territorio vastissimo e ostile. Trattandosi di Africa il problema principale è l'alta temperatura : il giocatore per sopravvivere deve fare attenzione a non stare troppo tempo al sole, più passa il tempo più la temperatura si alza fino a diventare letale, per ovviare a questo occorre che l'esploratore di tanto in tanto si ripari all'ombra di una capanna o di un albero. Anche l'acqua è un bene prezioso che col tempo cala , per questo occorre approvvigionarsi nelle poche sorgenti presenti nel territorio. Oltre a questi fattori occorre aggiungere orde di leoni e di indigeni dotati di lance, tutti agguerriti contro il povero protagonista che, anche se dotato di una pistola (dai proiettili contati), ha da faticare parecchio per sopravvivere. Infatti Almazz risulta veramente difficile,per non dire impossibile. Ho provato a giocarlo varie volte, (anche con l'invulnerabilità) senza vedere alcun progresso verso la soluzione, camminando e camminando in lungo e in largo per la Savana fino alla noia, visto che il paesaggio è ripetitivo e vastissimo, senza punti di riferimento.
Profilo di Xandra sul Forum - postato da Xandra (33) - 11-06-2018 [23:17]
Commodore 64
Pannello Utente
27 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Bulldog
"Bel brano musicale introduttivo del grande Ben Daglish, per questo sparatutto a scorrimento verticale, dalle tinte quasi monocromatiche, semplice ma divertente."
leggi »
- Xandra
Ult. Commento Art.
RetroCampus