Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Quick Draw McGraw
Editore Hi-Tec Software Musica Richard Rinn (Deek)
Copyright Hanna & Barbera, Pal Developments Titlescreen -
Serie - Genere Platform, Tie-in
Anno 1990 Recensione -
Sviluppatore Twilight informazioni Download -
Codice Finlay Munro Extras Manuale (e-text)
Grafica Pete Tattersall Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
5 (2 voti )
Commenti
Commenta gioco Ci sono 2 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
5
Al solito un gioco ben realizzato graficamente da Pete Tattersall, un grafico spesso bistrattato suo malgrado, in quanto al servizio di concept dal fiato corto. Questo gioco non fa eccezione, ha un discreto gameplay ma è letalmente noioso e banale, forse può far breccia tra i più piccoli, che possono tollerare la ripetitività in virtù della simpatia del protagonista, ben riprodotto.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (434) - 26-08-2008 [02:06]
N/D
La Hi-Tech non era una grandissima software house, eppure si era accaparrata interessanti licenze quali appunto quella del qui presente Quick Draw McGraw (Ernesto Sparalesto nello Stivale), Atom Ant (la Formica Atomica), The Jetsons (I Pronipoti), Scooby & Scrappy Doo e tante altre tra cui, non ultima, quella di Duffy Duck, per eccellenza il GIOCO PERDUTO per commodore 64, quello che non vedremo mai sul nostro emulatore di fiducia.
Profilo di Roberto sul Forum - postato da Roberto (156) - 09-06-2005 [13:40]
Commodore 64
Pannello Utente
41 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Granny's Teeth
"Un platform senza pretese in cui si guida un nonno alla ricerca della dentiera, ovviamente cacciata nell’angolo più nascosto di ciascun livello, manco a dirlo, zeppo di sentinelle. La trama avrete capito è imbarazzante, il gameplay è lo ..."
leggi »
- riviero
Ult. Commento Art.
Intervista a Luca Stradiotto
"Grazie per questa interessante intervista, che ci riporta un po' tutti a tempi più sereni e più ingenui. Impressionante la mole di lavoro che c'era a carico di pochi "artigiani del software" per produrre un singolo gioco: veri pionieri! ..."
- Scritto da orion70
RetroCampus