Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Pool of Radiance
Editore SSI (Strategic Simulations, Inc.) Musica Dave Warhol
Copyright TSR inc. Titlescreen -
Serie Forgotten Realms, Vol. I Genere RPG
Anno 1988 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Brad Myers, George MacDonald, Keith Brors Extras -
Grafica Darla Marasco, Fred Butts, Maurice Molyneaux, Susan Halbleib, Tom Wahl, Vince Reynolds Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
9 (3 voti )
Commenti
Commenta gioco Ci sono 2 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
N/D
Semplicemente meraviglioso...4 dischi pieni di avventure e missioni...difficolta' calibratissima, combattimenti nei quali ci vuole anche grande strategia (contrariamente a Bard's Tale e simili, qui vedi l'intero campo di battaglia, e puoi nasconderti, scappare, aspettare la fine del round, ecc.), e una soddisfazione generale altissima (l'unica piccola delusione e' stato lo scontro finale con Tyrantraxus, piu' facile di quanto pensassi, anche se veniva dopo un difficile combattimento con una dozzina di guardie!). Ha avuto due fantastici seguiti anche su C64 (Curse of the azure bonds e Secret of the silver blades), e il capitolo finale ("Pool of darkness") solo su PC. Questo e' il VERO Pool of Radiance, che non ha nulla a che fare con l'orrendo omonimo gioco per PC di pochi anni fa!
Profilo di Tyrant sul Forum - postato da Tyrant (97) - 24-04-2006 [01:36]
N/D
Inconmensurabile. Il primo RPG che usava le regole di D&D (cioè, AD&D).
# - postato da Cezy - 05-03-2006 [07:50]
Commodore 64
Pannello Utente
25 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Krakout
"L'ho caricato ultimamente per riascoltare la bellissima musica di Ben Daglish. Ipnotica, semplicemente irresistibile e divertente! "
leggi »
- Xandra
Ult. Commento Art.
Intervista a Leopoldo Ghielmetti
"Finalmente ho l'onore di vedere in faccia colui che reputo una delle più grandi menti informatiche del ventesimo secolo (non sto scherzando, anche perché non sono tipo di facili lusinghe). Che dire, complimenti davvero per la geniale invenzione, il ..."
- Scritto da 0scur0
RetroCampus