Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Chase HQ 2: Special Crime Investigation
Editore Ocean Musica -
Copyright Taito Titlescreen Steve Crow
Serie - Genere Auto, Corse
Anno 1990 Recensione -
Sviluppatore Probe Software Download -
Codice - Extras -
Grafica - Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
7.75 (8 voti )
Commenti
Commenta gioco Ci sono 3 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
8
Dopo la pessima conversione di Chase Hq , alla Ocean pensarono bene di affidare S.C.I alla talentuosa Probe, cioè quelli che riuscirono nell'impresa di portare il mastodontico Turbo Outrun sul nostro piccolo 8 bit. Nonostante la bella recensione di Zzap del dicembre 1990 (voto 93), all'epoca non riuscii ad acquistare S.C.I a causa del costo esorbitante della cartuccia che era ben 4 volte superiore al prezzo di una normale cassetta (69.000 contro 18.000), riuscii però ad acquistarlo qualche annetto dopo usato e devo dire che mi ci sono divertito non poco. Fortunatamente questo gioco non ha il prolema del primo Chase Hq, vale a dire una lentezza imbarazzante, anzi devo dire che secondo me fino alla sua uscita poteva essere considerato il gioco di guida più veloce per C 64. Oltre ad una velocità pazzesca aggiungete la nuova feature con cui si può sparare ai veicoli avversari e otterrete un gioco non meno che frenetico e avvincente. Graficamente è più che buono anche se visto il supporto secondo me si poteva fare qualcosa in più sulla varietà dei fondali (Butler c'era riuscito usando un solo caricamento!), capisco togliere tutti i grandiosi particolari del coin-op (macchine contromano, ponti, massi rotolanti ecc..) ma qualche struttura in più ai bordi della strada non avrebbe guastato. I 6 livelli ci sono tutti, compreso il grandioso combattimento con il camion e l'elicottero, peccato per la schermata di cattura che è veramente mediocre (strano perchè alla Probe sono maestri in questi particolari), non capisco dove sia finita la presentazione visto che su una preview di Zzap c'era una schermata con la Nissan parcheggiata. La giocabilità è molto fedele al coin-op con l'aggiunta di dover sconfiggere obligatoriamente degli avversari prima di poter combattere il boss. Prima di sua maestà Turbo Charge, S.C.i è stato l'unico gioco di questo tipo su C 64 e ha portato una ventata di aria fresca nel genere. Voto 92%
Profilo di shippo76 sul Forum - postato da shippo76 (63) - 14-02-2015 [11:18]
9
Uno delle poche conversione ben riuscite del coin-up. Siete alla guida di una Nissan 300 zx twin turbo a passo corto versione america (la conosco pechè ho avuto la versione europea, bella macchina!), e dovete raggiungere il malvivente e speronargli la macchina aiutati da turbo e dalla magnum. Merita davvero, scordatevi need for speed hot porsuit(suo successore!)
Profilo di eizo sul Forum - postato da eizo (43) - 19-03-2011 [19:27]
9
Un gioco eccellente, una conversione che perdeva non molto e incredibilmente dava la stessa giocabilità del capolavoro da sala giochi. Infatti non solo si doveva tanponare l'auto nemica per fermarla, ma si poteva anche sparare, il tuto in una frenesia che regalava un divertimento pazzesco. Ci giocai davvero tanto.
Profilo di mimmo77 sul Forum - postato da mimmo77 (66) - 23-01-2008 [08:44]
Commodore 64
Pannello Utente
27 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Mr. Angry
"Stringer è un platform povero e ripetitivo, punito da Zzap!64, oltre che per il caricamento eterno della prima versione, in quanto nato antico, lato tecnico e concettuale. La giocabilità è afflitta da difetti intollerabili (non si può morire ..."
leggi »
- ABS
Ult. Commento Art.
Scheda di Acquisizione Video per Commodore 64
"Il progetto é stato molto arduo io pensavo di farne uno più semplice. Premetto che a metà anni novanta comprai un scheda per il c64 su Dmail una scheda video capture realtime con 16 livelli di grigio ( 4 colori base con 4 scalature x colore ..."
- Scritto da Beppe
RetroCampus