Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Wacky Races
Editore Hi-Tec Software Musica David Spicer
Copyright Hanna & Barbera Titlescreen -
Serie PAL Developments Genere Auto, Corse, Tie-In
Anno 1992 Recensione -
Sviluppatore PAL Developments Download -
Codice Nick Taylor Extras Manuale (e-text)
Grafica Jason Brashill Link Esterni Lemon64 Gb64
Joystick Giochi simili: Miami Vice, Days of Thunder.
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
6.17 (6 voti)
Commenti
Commenta gioco Ci sono 5 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
5
La mia era sul Commodore 64 era finita il 1992 perciò ho dovuto giocarlo sull'emulatore. Premesso che sono un grandissimo fan del wacky races qeusto titolo mi ha più innervosito che altro. Si tratta di un platform anceh abbastanza irritante per le modalità con cui si va di sotto ben lontano da essere una gara in quanto gli altri protagonisti (noi controlliamo Dick) non sono altro che banali ostacoli che una volta sorpassati non vedremo più inoltre sono disegnati malissimo. Se riusciamo a terminare il livello corsa ci aspetta un livello in cui dobbiamo mettere in atto il sabotaggio combattendo contro il tempo in una specie di climbing game dove controlliamo direttamente il personaggio. Brutto , ci si può giocare solo per veder ecosa si trova più avanti.
Profilo di ivan paduano sul Forum - postato da ivan paduano (37) - 28-03-2012 [14:26]
7
La licenza poteva essere sfruttata meglio, ma la cosa veramente impressionante è pensare che nel 1992 il Commodore 64 avesse ancora un mercato sufficiente a giustificare i costi di acquisizione di una franchise famosa come quella di Hanna-Barbera.
Profilo di Aemilius sul Forum - postato da Aemilius (31) - 26-06-2011 [11:40]
7
Divertente, un pò monotono, ma si aggiungono i ricordi che fanno alzare il voto... Grafica pulita e fumettosa, un platform travestito da gioco di corse con protagonista l'eterno perdente Dick Dastardly!
Profilo di coach sul Forum - postato da coach (80) - 26-06-2011 [03:48]
6
Insolito platform-racing game ispirato alla nota serie cartoon, intervallato da siparietti platform, questo Wacky Races offre un certo divertimento attraverso le lunghe piste e le insidie, per via della buona giocabilità e della simpatia dei protagonisti. Wacky Races è nella media dei prodotti PAL Developments/Hi-Tec, a dire il vero l’estetica lascia a desiderare più di altri di questa etichetta, ma come detto il gameplay è piuttosto solido e l’interesse a concludere ogni pista seminando avversari non manca.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (405) - 04-06-2009 [14:55]
N/D
Incredibile!!! Esiste il gioco con Dick Dastardly e Motley??? Il cartone animato piu' divertente della storia (assieme a Tom & Jerry e Beep-Beep, ovviamente). Dovro' cercare questo gioco (speriamo si possa interpretare Dick, eheheh).
Profilo di Tyrant sul Forum - postato da Tyrant (97) - 24-04-2006 [06:37]
Commodore 64
Pannello Utente
20 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Commando
"Per questa conversione valgono le stesse considerazioni fatte per G'n'G e quasi tutte quelle targate Elite: buon lavoro quando va bene ma quasi sempre si sarebbe potuto fare di più. Premesso ciò, devo dire che ho anche rivalutato questa versione di Commando rigiocandola di recente. E' vero, la grafica è abbastanza minimale e ogni tanto sfarfalla, ma pochi giochi erano così veloci e frenetici senza palesare difetti (succede pure sul NES dove la conversione tra l’altro è decisamente peggiore). Buona giocabilità e musica eccezionale, quest’ultima un capolavoro di Hubbard che neanche l'originale da sala può vantare. Nonostante le solite castrazioni di livelli targate Elite, non sono mai riuscito a finirlo ma probabilmente più per imperizia che per estrema difficoltà del gioco."
- Scritto da marus
Ult. Commento Art.
Alieni, piccioni e palline da golf (parte 2)
"Geniale il metodo per realizzare un vero video con la grafica a caratteri. Ma nessuno aveva pensato a fare qualcosa di simile all'epoca del Commodore? Forse a quei tempi anche per le software house professionali era difficile avere un computer più ..."
- Scritto da Kirie e Leison
RetroCampus