Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Slayer
Editore Rack It (Hewson) Musica Gary Biasillo
Copyright - Titlescreen Stephen Robertson (SIR)
Serie - Genere Orizzontale, Sparatutto
Anno 1988 Recensione -
Sviluppatore Imperial Software Designs Download -
Codice Gary Biasillo Extras -
Grafica Mike Williams Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
6.8 (5 voti )
Commenti
Commenta gioco Ci sono 4 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
7
Un IO minore, che non riserva particolari colpi di scena ma che si lascia giocare per via della giocabilità calibrata e le tolleranti (per così dire) collisioni coi fondali. Più che discreta la grafica, tre i livelli non privi di azione. La differenza di rating tra i due giochi grida vendetta: se il capolavoro di Bob Stevenson fu tacciato di poca originalità pur anticipando dozzine di shooters e vantando classe e un’atmosfera tutta sua da brivido, questo Slayer pubblicato come budget non è altro che un (eventuale) ricalco programmato piuttosto decentemente; si beccò un riconoscimento molto alto. Il giudizio dei videogiocatori ha ristabilito un po’ di equità..
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (422) - 17-08-2009 [08:46]
6
Pur adorando IO non riesco a non pensare a Slayer come una pallida imitazione.Tutto cio' che c'era in IO qui e' replicato,ma in peggio,ed i boss non hanno per nulla il mordente del giocone della Firebird...
Profilo di AggRoger sul Forum - postato da AggRoger (404) - 11-08-2008 [10:09]
7
Chi apprezzi IO della Firebird non può che rimanere piacevolmente impressionato anche da Slayer, che ne ricalca lo stile (soprattutto grafico) piuttosto palesemente. Shoot'em up dallo stile curato, specialmente nella scelta cromatica. Sprite e background di tutto rispetto uniti ad una giocabilità dignitosa contrastano i maggiori difetti riscontrati, quali: una moderata difficoltà, proprio come IO e gli effetti sonori, pochi e non eccelsi. Gli end boss dei tre livelli sono ben realizzati e superarli non risulta esageratamente complesso ma, nota assai dolente, non esiste una end sequence... il game semplicemente ricomincia da capo. Difficile stabilire se Slayer sia clone di IO o viceversa, giacchè entrambi furono pubblicati nello stesso anno (1988). Qualitativamente comunque, pur essendo un ottimo prodotto nel suo genere, lo collocherei un gradino più in basso del più solido IO che almeno, dopo tutta la fatica impiegata per concluderlo, ripaga con una sequenza finale... seppur scarna.
Profilo di Raffox sul Forum - postato da Raffox (163) - 21-05-2007 [07:07]
N/D
Davvero bello e giocabile,
# - postato da Walter - 15-05-2005 [00:57]
Commodore 64
Pannello Utente
19 Visitatori, 2 Utenti (1 Nascosti)
Gennio
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
X-Force
"Uno sparacchino caratterizzato dal buon comparto tecnico e da una musica ''techno'' ben simulata e incalzante, la cui difficoltà è tarata decisamente verso l’alto. Il solito escamotage di imparare i pattern delle orde nemiche facilita a ..."
leggi »
- riviero
Ult. Commento Art.
Le Collane Avventurose in Italia - Parte II: La Catalogazione
"Ciao a tutti, gli inserti della guida per giocare e scrivere avventure, apparsi sui primi sei numeri di Explorer, erano stati riuniti in un pdf nel 2004 sul sito del Progetto Lazzaro, da tempo offline. Mancava il quarto, che fu poi recuperato ..."
- Scritto da Gyrev
RetroCampus