Autore Topic: Sono riuscito a trovare Bob Keener  (Letto 44 volte)

Tanner85

  • Newbie
  • *
  • Post: 1
  • Gioco Preferito: Rags to Riches
Sono riuscito a trovare Bob Keener
« il: 20 Gennaio 2023, 15:36:44 »
Salve ragazzi,
in relazione a questo topic: https://ready64.org/smf/index.php?topic=3410.0

Da anni sono alla ricerca di Bob Keener, sviluppatore di Rags to Riches. Questo videogioco affonda le radici nella mia infanzia, rappresenta per me qualcosa di magico. Nel 2010 ho anche tentato di riscrivere il gioco per smartphone e ci sono riuscito, l'ho proprio rifatto identico con aggiunta anche di una leaderboard online con la hall of fame dei giocatori più ricchi, senza però mai pubblicarlo. Non chiedetemi perchè, son un inconcludente per natura.

Comunque, anche questo forum ha rappresentato uno degli step che mi ha condotto finalmente a trovare Bob Keener e per questo motivo ho deciso di registrarmi e scrivervi.

Per farla breve, il 12 gennaio uno dei suoi amici su FB finalmente mi ha scritto indicandomi la sua email. La manovra di accerchiamento è stata lunga e stranamente dispendiosa, non so per quale motivo è stato cosi difficile contattare quest'uomo, ma in un modo o nell'altro nessuno mi dava retta o mi rispondeva, davvero una condizione particolare se consideriamo in che mondo altamente informatizzato ci troviamo.

Ebbene, volevo chiedervi, se lo vorrete e sempre che Keener risponda alla mia email, di darmi una mano a comporre una intervista decente con domande interessanti.

A presto,
Davide

Iswyrm

  • Neo-iscritto
  • *
  • Post: 14
  • Gioco Preferito: Ultima IV
Re:Sono riuscito a trovare Bob Keener
« Risposta #1 il: 20 Gennaio 2023, 18:43:34 »
Succede che anche se hai programmato un gioco e viene venduto a più persone, allo stesso tempo non è detto che sei quel tipo di persona che piace avere l'attenzione su di se o sentirti "trovato" a distanza di anni per qualcosa che, a volte per ragioni incomprensibili, forse non ti fa piacere venga rivangato fuori.

Ma se ti risponde, di sicuro c'è da chiedergli spiegazioni sul fantomatico finale, se esiste o meno, e come venne davvero pubblicato e distribuito il gioco.
Secondo, se vuole parlare se ha continuato a lavorare nel settore oppure se si è mosso in altri tipi di lavoro.

Una terza cosa, si potrebbe chiedergli cosa ne penserebbe di ripubblicare il gioco in un qualche formato, oppure se si potesse rilasciarlo come licenza gratuita come ha fatto Jeff Minter per i titoli più vecchi della Lamasoft (ha dato il permesso ai vari archivi come World of Spectrum di distribuire i dumps delle versioni originali dei suoi primi giochi).

Ci sarebbero poi le domande più comuni, tipo cosa lo ha portato a fare un gioco per Commodore, come è spuntata l'idea di Rags to Riches e di altri, se ricorda quanto ha venduto/distribuito, cosa è successo all'editore, e adesso che cosa si trova a fare come lavoro. Forse anche due parole su cosa pensa del mondo del retrocomputing oggi coi revival del Commodore come il Mini e così via...
Forse anche due righe delle sue impressioni su come si sia evoluto il mondo dei videogiochi dall'80 fino ad oggi.