Autore Topic: Un inchino giapponese  (Letto 1141 volte)

guendalina

  • Newbie
  • *
  • Post: 2
  • Gioco Preferito: Bruce Lee
Un inchino giapponese
« il: 22 Settembre 2020, 00:27:08 »
Ciao ragazzi.
Non ci sono parole. Grazie grazie grazie. Leggere i post del forum è illuminante! Sono guendalina, un quasi 50-enne con il cuore commodore. Marchiato per sempre da un vic-20 nel 1982, dopo più di 40 anni sto cercando di realizzare un sogno che avevo da bambino: creare un piccolo video-gioco per il Commodore 64. Quella che però doveva essere una semplice spunta di "fatto" (mia ingenuità) si è rilevata un'impresa molto, molto, più complessa. Ho appreso che solo per cominciare a parlare di video-giochi, è necessario sapere parlare in assembly e sapere di raster, sprite, registri e di hardware. Così ho cercato in giro per capire da dove cominciare. Per farla in breve, The Programmer Reference Book (che oggi è nel ripiano speciale della libreria di casa) ha dato la stura a tutta una serie di altri termini di ricerca e di necessità di approfondimenti. Quindi cerca che ti ricerca, alla fine, ho trovato questo meraviglioso forum! Spero di riuscire a mantenere l'impegno preso con me stesso tanti anni fa e di riuscire a mantenere la forza per studiare tutto quello che si deve studiare per arrivare all'obiettivo (se mai ne avrò la capacità :dho:). Confido nel vostro preziosissimo aiuto che ripagherei in fiumi di birra!! :mavieni:
Magia? Vostro Onore! Soltanto prosaico lavoro!

tsm_carmine

  • Redazione
  • Utente
  • ****
  • Post: 507
  • Gioco Preferito: Krakout
Re:Un inchino giapponese
« Risposta #1 il: 22 Settembre 2020, 18:31:05 »
Benvenuto! Come sei messo a programmazione in generale?
Riusciremo a costruire un mondo dove più nessuno osi pronunciare le parole... "lettore floppy"?

guendalina

  • Newbie
  • *
  • Post: 2
  • Gioco Preferito: Bruce Lee
Re:Un inchino giapponese
« Risposta #2 il: 22 Settembre 2020, 23:40:25 »
Benvenuto! Come sei messo a programmazione in generale?
Direi che sono in una media bassa, in generale.
Ad oggi quello che credo di avere capito sono solo le seguenti cose:
  • Interrupts (Raster Interrupts in particolare)
  • Bad Lines
  • Conteggio dei Cicli
Il mio modo di procedere solitamente è quello di cominciare a scrivere del codice solo sulla base delle indicazioni lette. E' un modo lento, ma è l'unico modo che conosco per convincermi di avere capito una cosa :'( Ad esempio, dopo avere letto del meraviglioso documento di Christian Bauer (The MOS 6567/6569 video controller) il capitolo 3.14.1 sull'apertura del bordo superiore e inferiore   ho provato a scrivere la mia routine ex-novo. C'ho dovuto sbattere la testa per 3 giorni, ma alla fine ce l'ho fatta! Massima soddisfazione :metallica: Quindi questo sono: un programmatore scarso, ma con la testa dura, e uno stupore infinito nei confronti di questa "macchina con l'anima" che è il C64.
Per scrivere in assembly uso CBM Prg Studio e relativo debugger integrato (non ho ancora avuto il tempo di studiare il C64 Debugger).
Magia? Vostro Onore! Soltanto prosaico lavoro!

arcano_roma

  • Neo-iscritto
  • *
  • Post: 12
  • Gioco Preferito: Bruce Lee
Re:Un inchino giapponese
« Risposta #3 il: 28 Settembre 2020, 15:39:19 »
Certo, programmare in Linguaggi Macchina per fare addirittura un gioco è molto complesso, se posso darti un consiglio (da programmatore avanzato, con nell'anima un c64 come te), e di fare un videogioco, ma non programmarlo da zero, utilizzando uno dei tantissimi tools per c64, che rilasciano un eseguibile in piena regola, così tu puoi concentrarti solo e bene sul gioco che avevi in mente.
Per esempio per le avventure grafiche ci sta The quill, o il famoso SEUCK per gli spara e fuggi, se sei interessata a questa soluzione questa pagina fa al caso tuo:
https://csdb.dk/search/?seinsel=releases&search=Construction%20Set&all=1