Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Tower of Terror, The
Editore CP Verlag Musica Rudolf Stember
Copyright Double Density Titlescreen -
Serie - Genere Multi-Schermo, Platform
Anno 1990 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice A. Kirsch, Ingo Wolf Extras -
Grafica A. Kirsch, Ingo Wolf Link Esterni lemon64 gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
7 (1 voto )
Commenti
Commenta gioco C'è 1 commento per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
7
Un baldo cavaliere senza macchia, emule dell'Artur di G'n'G, attraversa salterellando piattaforme e salendo scale, una serie di torri infestate da dozzine di druidi malvagi, draghi sputafiamme, uccellacci, piattole, spiriti e altre creature abominevoli. Come se non bastassero, nel livelli successivi oltre a un incremento notevole della difficoltà compaiono diversi tranelli alla Rick Dangerous. Col cavaliere, la sua valorosa spada, ed altri bonus collezionabili (tra cui ripristino dell'energia o di una vita). La grafica è piccola e spartana, ma è colorata ben animata e non manca di sorprese e di tocchi di umorismo. Frenetico, giocabile e divertente. Ogni uccisione dà un bonus, sommandosi al termine di un livello o di una vita. Uno dei più riusciti giochi CP Verlag. La gran seccatura è l'assenza di checkpoints che fa drasticamente ricominciare dall'inizio, pur senza respawn.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (438) - 05-02-2011 [14:46]
Commodore 64
Pannello Utente
28 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
MegaGame 64
"Segnalo che è stato appena pubblicato su Quattro Bit l'articolo-intervista "Marco Pesce: dalla Casa al Megagame", con una bella intervista all'autore, che purtroppo conferma l'irreperibilità di questo ..."
leggi »
- orion70
Ult. Commento Art.
Intervista a Leopoldo Ghielmetti
"Finalmente ho l'onore di vedere in faccia colui che reputo una delle più grandi menti informatiche del ventesimo secolo (non sto scherzando, anche perché non sono tipo di facili lusinghe). Che dire, complimenti davvero per la geniale invenzione, il ..."
- Scritto da 0scur0
RetroCampus