Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Spike
Editore Tristar & Red Sector Incorporated Musica Sascha Zeidler (Linus)
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Miscellanea, Platform
Anno 2010 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Ulrich Schulz (Peiselulli) informazioni Extras -
Grafica Michael Kopacek (Yazoo), Ulrich Schulz (Peiselulli) informazioni Link Esterni gamebase64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
7 (2 voti )
Commenti
Commenta gioco C'è 1 commento per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
7
Seconda conversione da Vectrex ad opera del tedesco Peiselulli e senza alcun dubbio la piu' strana: considerate le caratteristiche hardware del Vectrex un platform e' l'ultima cosa che ti aspetteresti.A ogni modo,la povera Molly e' stata rapita e il suo fidanzato,la stella antropomorfa Spike,corre a salvarla.Ogni schermo vedra' il nostro eroe a cinque punte cercare di recuperare una chiave evitando di cadere e fronteggiando alcuni nemici.Come per le altre conversioni di Peiselulli ci troviamo di fronte a un comparto tecnico eccezionale: una menzione particolare va all'uso di spassosi campionamenti dove Spike e Molly "dialogheranno" con voci metalliche.Particolarmente esilarante e' il "DARN IT!" pronunciato da un irritatissimo Spike ogni volta che perde una vita.Purtroppo il gioco in se non e' perfetto e paga lo scotto di un'azione di gioco a volte confusa e di un sistema di controllo molto macchinoso in parte compensati da una buona giocabilita'.
Profilo di AggRoger sul Forum - postato da AggRoger (414) - 17-11-2010 [08:10]
Commodore 64
Pannello Utente
19 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
P.P. Hammer
"Uno degli ultimi grandi giochi per C64, conversione perfetta, fondale parallattico assente su Amiga... bellissimo!"
leggi »
- thecoach
Ult. Commento Art.
Intervista a Luca Stradiotto
"Grazie per questa interessante intervista, che ci riporta un po' tutti a tempi più sereni e più ingenui. Impressionante la mole di lavoro che c'era a carico di pochi "artigiani del software" per produrre un singolo gioco: veri pionieri! ..."
- Scritto da orion70
RetroCampus