News Completa

Articolo - Alieni, piccioni e palline da golf (parte 2)

Autore: Raffox - Pubblicato il 25 agosto 2017

Se avete gradito l'articolo pubblicato una decina di giorni fa, nel quale Antonio Savona ci ha raccontato alcune particolari tecniche di programmazione adottate in Planet Golf, vi proponiamo oggi la lettura della seconda parte (di tre). Non vi anticipiamo nulla in merito ai contenuti, preferendo che siate direttamente voi ad avere il piacere di scoprirli passo passo. Sappiate solo che ancora una volta Antonio ha focalizzato l'attenzione sul suo approccio ad alcune problematiche di programmazione tanto interessanti quanto di non facile soluzione... Buona lettura!


Torna in Home Page - Visualizza tutte le news
Commodore 64
Pannello Utente
16 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Rescuing Orc
"Un puzzle platform avventuroso dal gradevole e dettagliato aspetto grafico del quale non è semplice venire a capo. Ispirato al noto Wonder Boy in Monsterland o ai classici Monty, è altrettanto lillipuziano nell’aspetto, nelle gradevoli animazioni e ricalcato nel gameplay, ma penalizzato dalla varietà della struttura e da una difficoltà che spesso non perdona. Ad accompagnare l’intrepido eroe nella serie di livelli labirintici un simpatico sottofondo musicale, equipaggiati da una scamorza di spadino e da una ridotta capacità di salto che ispirano tenerezza. Si debbono superare quadri infestati da varie amenità assortite, di cui vanno imparate le routine per aver la meglio, in cerca di chiavi e leve di sblocco. Non sono infrequenti autentici salti nel vuoto e bonus che ricaricano vite a disposizione. Non l’ho trovato granchè intrigante, in quanto ripetitivo nella frequenza di salti da spiccare o nella serialità di avversari in coppie, il che sommato a una certa frustrazione può far gettare presto la spugna, ma non gli nego un certo gusto nel giocarlo. "
- Scritto da riviero
Ult. Commento Art.
Alieni, piccioni e palline da golf (parte 2)
"Geniale il metodo per realizzare un vero video con la grafica a caratteri. Ma nessuno aveva pensato a fare qualcosa di simile all'epoca del Commodore? Forse a quei tempi anche per le software house professionali era difficile avere un computer più ..."
- Scritto da Kirie e Leison
RetroCampus