Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Scooby & Scrappy Doo
Editore Hi-Tec Software Musica Mark Wilson
Copyright Hanna & Barbera Titlescreen Ashley Routledge (Ash)
Serie - Genere Platform, Tie-in
Anno 1991 Recensione -
Sviluppatore PAL Developments Download -
Codice David Saunders (Dave), Nick Taylor Extras Manuale (e-text)
Grafica Ashley Routledge (Ash) Link Esterni Lemon64 Gb64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
7.4 (5 voti )
Commenti
Commenta gioco Ci sono 2 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
7
Grafica notevole del genio Ashley Routledge purtroppo anch'esso giunto tardi su c64, soprattutto per i colori, lo scrolling e il personaggio riconoscibilissimo in alta risoluzione, a mio avviso il gioco, anche per un fan dei platform, è un pò semplicistico e anonimo (oltre che del tutto assente nel reparto sonoro), insomma un prodotto esteticamente all'altezza ma mediocre... non fosse per la riconoscibilità e simpatia del personaggio di Hanna & Barbera, che evidentemente favoriscono maggiore longevità e intrigo. Un pò più di profondità avrebbe giovato, che so, potenziamenti in più o nemici più sviluppati. Se si pensa che titoli come Creatures o Mayhem oltre a farsi strada a cazzotti o fuoco erano decisamente più completi e maturi.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (406) - 08-08-2008 [03:08]
8
Quattro livelli, seppur egregiamente realizzati, non possono soddisfare gli appassionati del genere. Ottimo arcade platform multilivello, a scorrimento orizzontale. Graficamente il game si presenta vario, definito, colorato e soprattutto bello: qualità che da sole già basterebbero, o quasi, a fare di un game un successo. Giocabilità buona e difficoltà crescente ma non esagerata, irrobustiscono il prodotto arricchendolo di una indiscutibile longevità... pesa la mancanza di un tune in fase di gioco: pochi suoni qua e là lasciano un pò disdetti, però ci si rifà della mancanza gustandosi piacevoli intermezzi animati tra un livello e l'altro. Ah già! Ma i livelli sono solo quattro! E sinceramente non li ho trovati esageratamente estesi... pochi salti, un attimo di ragionamento e una buona dose di riflessi ci conducono lestamente alla schermata finale. Essì, perchè di schermata si tratta, nulla di più. Nel complesso ho trovato S&SD molto interessante, specialmente dal punto di vista grafico!
Profilo di Raffox sul Forum - postato da Raffox (144) - 07-06-2007 [15:22]
Commodore 64
Pannello Utente
14 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
International Soccer
"Contestualizzare è un esercizio fondamentale quando si vuole valutare il retrogaming, soprattutto in casi come questo, viste le specifiche considerazioni che occorre fare. International Soccer fa sorridere e commuovere tutti i vecchi Commodoristi, è un tipo di gioco che per sua natura può solo invecchiare male a differenza di altri, quindi si finisce per dimenticarne la valenza rapportata al periodo in cui usciva. Fino al 1983, anno di pubblicazione di IS, il videocalcio casalingo più apprezzato era il soccer della Intellivision, gioco che al cospetto del nostro appariva a dir poco tribale. La Commodore di fatto ha prodotto quello che è stato il miglior calcio a 8 bit per diversi anni, non solo sul C64. A memoria mia le prime alternative valide si affacciarono almeno 4 anni dopo, e fu superato nettamente solo nel 1988 dai pluriacclamati EHIS e MPS. Ma erano passati CINQUE anni! Pazienza se segnare era facile una volta capite le traiettorie giuste, le sfide col computer livello 9 e con gli altri giocatori restavano divertenti, e chissenefrega se oggi non ha senso giocarlo: mi basta caricarlo solo per ascoltare di nuovo quel rimbalzo, tanto simile ad una palla sgonfia che rotola dalle scale. Immortale, nonostante tutto."
- Scritto da marus
Ult. Commento Art.
Alieni, piccioni e palline da golf (parte 2)
"Geniale il metodo per realizzare un vero video con la grafica a caratteri. Ma nessuno aveva pensato a fare qualcosa di simile all'epoca del Commodore? Forse a quei tempi anche per le software house professionali era difficile avere un computer più ..."
- Scritto da Kirie e Leison
RetroCampus