Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Popeye
Editore MacMillan Musica -
Copyright King Features Syndicate, Macmillan Titlescreen -
Serie - Genere Arcade, Tie-in
Anno 1986 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Andy French Extras Manuale (e-text)
Grafica - Link Esterni Lemon64 Gb64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
6.33 (3 voti)
Commenti
Commenta gioco Ci sono 2 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
6
Ci giocavo da piccolo, senza riuscire ad arrivare molto in fondo. Purtroppo questo gioco è penalizzato da una lentezza eccessiva, che lascia un po' spiazzati i giocatori alle prime armi come me (all'epoca), più propensi all'azione (Popeye tira pugni, non risolve enigmi!) che alla riflessione...
Profilo di rainstorm sul Forum - postato da rainstorm (216) - 06-11-2010 [12:35]
7
Il marinaio guercio visto da Don Priestley,il programmatore di Trapdoor.Il risultato e' un gioco strutturato in maniera simile al sopracitato action adventure.Braccio di Ferro questa volta e' impegnato a dimostrare il suo amore per Olivia recuperando venticinque cuori prima che il tempo scada.Naturalmente Bruto,la Strega del Mare,l'avvoltoio Bernardo e altri tipacci faranno di tutto per mettere i bastoni tra le ruote del muscoloso uomo di mare.Come per Trapdoor questo gioco e' decisamente notevole dal punto di vista grafico e la cura per il dettaglio fa chiudere un occhio sulla lentezza dell'azione.Altra arma a doppio taglio e' la possibilita' di potersi muovere in profondita': da una parte e' necessaria per superare alcune situazioni,dall'altra puo' portare a situazioni confuse.Soppesati pregi e difetti si puo' tranquillamente dire che i fan di Trapdoor e degli arcade adventure in generale resteranno deliziati,gli altri forse no.
Profilo di AggRoger sul Forum - postato da AggRoger (402) - 03-11-2010 [12:18]
Commodore 64
Pannello Utente
22 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Commando
"Per questa conversione valgono le stesse considerazioni fatte per G'n'G e quasi tutte quelle targate Elite: buon lavoro quando va bene ma quasi sempre si sarebbe potuto fare di più. Premesso ciò, devo dire che ho anche rivalutato questa versione di Commando rigiocandola di recente. E' vero, la grafica è abbastanza minimale e ogni tanto sfarfalla, ma pochi giochi erano così veloci e frenetici senza palesare difetti (succede pure sul NES dove la conversione tra l’altro è decisamente peggiore). Buona giocabilità e musica eccezionale, quest’ultima un capolavoro di Hubbard che neanche l'originale da sala può vantare. Nonostante le solite castrazioni di livelli targate Elite, non sono mai riuscito a finirlo ma probabilmente più per imperizia che per estrema difficoltà del gioco."
- Scritto da marus
Ult. Commento Art.
Alieni, piccioni e palline da golf (parte 2)
"Geniale il metodo per realizzare un vero video con la grafica a caratteri. Ma nessuno aveva pensato a fare qualcosa di simile all'epoca del Commodore? Forse a quei tempi anche per le software house professionali era difficile avere un computer più ..."
- Scritto da Kirie e Leison
RetroCampus