Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Indiana Jones and the Fate of Atlantis
Editore U.S. Gold Musica Martin Walker
Copyright Lucasfilm Games Titlescreen -
Serie Indiana Jones Genere Avventura, Isometrico, Tie-in
Anno 1992 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Graeme Ashton Extras -
Grafica Nick Cook Link Esterni lemon64 gamebase64
Joystick Giochi simili: Nessuno.
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
4 (1 voto )
Commenti
Commenta gioco C'è 1 commento per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
4
Indy e l’8 bit ovvero la storia di un rapporto equivoco. “Indiana Jones and the Fate of Atlantis” non ha niente a che fare purtroppo, con l’omonimo adventure per piattaforme MS DOS e Amiga. Pubblicato al crepuscolo dell’età d’oro del c64, questo action game è decisamente penoso sia da guardare che da giocare. La grafica isometrica è rozza e smorta, ricorda più l’arcade Escape from Planet of the Robot Monsters o Gauntlet 3 che non Indiana Jones, insomma ha poco a che fare col personaggio. Gli effetti sonori e le musiche sono desolanti e il gameplay è da sotto i tacchi. Troppa la distanza tra il titolo e il nome altisonante che porta e i magri esiti. Tanto valeva non farlo. Su Commodore hanno figurato meglio i clones dell’archeologo (Tusker, Rick Dangerous ecc..) che non l’originale: peccato.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (414) - 12-03-2010 [15:14]
Commodore 64
Pannello Utente
16 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ready64 Store
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Chopper Command
"Fedele porting dell'originale per Atari 2600, programmato da Bob Whitehead e rilasciato da Activision nel 1982. All'epoca il giocatore che fosse stato così bravo da totalizzare 10000 punti, fotografando l'immagine del punteggio e inviandola ad ..."
leggi »
- Raffox
Ult. Commento Art.
Le Collane Avventurose in Italia - Parte II: La Catalogazione
"Purtroppo gli inserti non sono (almeno per il momento) a nostra disposizione."
- Scritto da Roberto
RetroCampus