!!! CAMBIO DI DOMINIO !!!

Fate girare la voce! Ready64.Org è il nuovo indirizzo ufficiale del vostro sito per Commodore 64 preferito!
Il vecchio URL resterà attivo fino a Marzo del 2018.

Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Forgotten Worlds
Editore US Gold Musica Mark Cooksey
Copyright Capcom Titlescreen Paul Walker
Serie - Genere Orizzontale, Sparatutto
Anno 1989 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Richard Underhill Extras -
Grafica Paul Walker Link Esterni Lemon64, GB64, CSDb*, Sfodb*.
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
6.5 (6 voti)
Commenti
Commenta gioco Ci sono 5 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
Voto:
6
Vorrei far presente che dò un 6 a FW solo perchè cerco di essere obiettivo, ma se dovessi ascoltare il cuore gli sparerei un 9 senza la benchè minima esitazione. D'altronde, se l'ho giocato fino a smagnetizzarne il nastro, sarà stato divertente?
Profilo di Nicco sul Forum - postato da Nicco (40) - 14-06-2016 [20:42]
Voto:
8
Sono molto affezionato al coin-op di Forgotten Worlds (Capcom 1988), tra l'altro il primo gioco a girare sulla potente Cps. Nel 1989 arrivò l'attesa conversione che mi ripagò parzialmente dalla cocente delusione del precedente Side Arms. Graficamente i fondali stupiscono per dettaglio, manca però il parallasse e alcuni oggetti come gli ingranaggi del secondo livello, presenti tutti per esempio nella versione Spectrum. I nemici sono dettagliati, purtroppo non hanno la stessa varietà dell'originale, nel gioco si incontrano sempre gli stessi 3/4 nemici, anche qui le altre versioni 8 bit hanno fatto meglio (gigante e drago nel quarto livello, altri 2 tipi di lucertole ecc). Insomma i livelli sono quelli dell'arcade ma con meno cose su schermo. Nota positiva i boss di fin livello, veramente impressionanti (il dragone muove collo e braccia!). Carine le schermate di fine livello. Il gameplay riesce a replicare decentemente l'originale, purtroppo con un tasto di fuoco penso non si potesse fare di più. Certo rispetto ad altri shooter è meno giocabile e intuitivo, poter sparare in tutte le direzioni toglie frenesia all'azione. Inoltre l'azione scorre ancor più lenta che nel coi-op, questo perchè i nemici su schermo sono meno e cosa fastidiosa, attaccano sempre alla stessa maniera. Ricordo bene l'ultimo livello, una palla mortale con le stesse identiche ondate del solito nemico per tutta la sua durata. Stranamente non è presente il pod, come tral'altro l'armatura e qualche arma nel negozio. Ma il difetto più grande di questo gioco è la mancanza di più della metà dei livelli, sono 4 quando nel coin-op erano 9. Peccato per la mancanza di musica in game. Da finire non è per niente facile anche con una moltitudine di crediti. Forgotten Worlds non è sicuramente il gioco caldo per cui Zzap impazzì ai tempi (93%), rispetto al coin-op mancano davvero troppe cose ma rimane comunque un buon shooter . Voto all' epoca 87%
Profilo di shippo76 sul Forum - postato da shippo76 (64) - 17-04-2016 [08:48]
Voto:
8
zzap inglese impazzì letteralmente per questo gioco ( pure zzap ita)e guardando le foto sembrava davvero il bellissimo coin op capcom, ma aimè alla prova dei fatti risultò solo una buona conversione e nn il tanto acclamato gioco caldo da 93 %.l' aspetto visivo è altalenante , da una parte abbiamo buoni fondali ( il primo stupisce per dettaglio) e mostri di fine livello giganteschi che sembrano veramente quelli del bar dall' altra purtroppo pochissima varità di sprite nemici ( si contano sulle dita di una mano) e un numero esiguo di livelli ( meno che la metà del gioco originale). stessi problemi anche per la giocabilità.....da una parte l' opzione a 2 è salva e il tutto si lascia giocare, dall ' altra una noia che arriverà dopo che avrete imparato a memoria i 2 o 3 tipi di ondate con cui vi attaccano i nemici ... un gioco più da vedere che da giocare ( l' opposto di silkworm) . globale 88%
Profilo di shippo76 sul Forum - postato da shippo76 (64) - 28-01-2010 [13:32]
Voto:
6
Migliore della sopravvalutatissima versione per Amiga,ma comunque penalizzato da una giocabilita' inconsistente e da un sistema di controllo scomodo: questo e' Forgotten Worlds per Commodore 64,un titolo che basa il suo appeal principalmente sulla grafica,in alcuni frangenti davvero impressionante...
Profilo di AggRoger sul Forum - postato da AggRoger (402) - 30-07-2009 [04:14]
Voto:
6
Lo comprai abboccando alla semi-marchetta di Zzap! inglese. Intendiamoci, conversione discreta, dubito potesse realizzarsi molto meglio, ma puntando tutto sulla bella grafica a dispetto di estenuanti caricamenti e un noiosissimo (perché lento e prevedibile) scorrere dell’azione, non riuscì ad appassionarmi. Ok,l’opzione 2 players è salva, ma il sistema di controllo già difficoltoso in partenza doveva essere più rapido (penso ai movimenti dello sprite su se stesso). Detto ciò, Forgotten Worlds sa ripagare l’occhio: i fondali per quanto ripetitivi stupiscono quasi sempre e i boss lasciano a bocca aperta (meno i rallentamenti e alcune mancanze di definizione dei nemici); gli si può anche perdonare l’assenza di alcuni livelli presenti sull’originale ma non le carenze menzionate..
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (405) - 25-07-2009 [03:45]
Commodore 64
Pannello Utente
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Municipality Mysterious, The (Il Municipio Misterioso)
"Didimo, complimenti per le insolite doti di archivista. Ho controllato un paio di locazioni ed i testi sono identici! TMM con le sue atmosfere kafkiane è stato pubblicato sulla rivista COM 64 nel Marzo 1986 mentre Videogiochi 28 è uscito nel Luglio del 1985. E' probabile allora che Benigni abbia tratto ispirazione per convertire il "libro game" in videogioco per poi inviarlo alla redazione di Elettronica 2000 per la pubblicazione. Per quanti non ne fossero a conoscenza, infatti, l'editore lanciò un appello per l'invio di software originale da pubblicare. I programmi reputati idonei sarebbero stati pagati 200 mila lire. Il risultato di iniziativa fu, oltre al Municipio, anche La Foresta di Blackwood e poco altro software di qualità inferiore. "
- Scritto da Roberto
Ult. Commento Art.
Alieni, piccioni e palline da golf (parte 1)
"Ho letto con interesse. Solo una perplessita': si parla di numeri in "virgola mobile" memorizzati su 4 byte e relative operazioni in "virgola mobile". Da quanto mi sembra di capire pero' i 2 byte superiori tengono sempre la parte intera e i 2 ..."
- Scritto da SevenLegion
Ospitato su