Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Yogi's Great Escape
Editore Hi-Tec Software Musica Julian Potts (Japmaster)
Copyright Hanna & Barbera Titlescreen -
Serie - Genere Platform, Tie-in
Anno 1990 Recensione -
Sviluppatore PAL Developments Download -
Codice Al Dukes Extras Manuale (e-text)
Grafica - Link Esterni Lemon64 Gb64
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
5.33 (3 voti)
Commenti
Commenta gioco C'è 1 commento per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
5
Quando da piccolo hai quelche soldo ti sembra di avere una fortuna che ti brucia in tasca e devi assolutamente spenderli in qualcosa.Per questo quel giorno andai di mattino nel mio negozietto per acquistare un gioco per il mio C64. La scelta,lo sappiamo tutti,era davvero troppo vasta,il negozio straripava di cassette più o meno vistose e la poca esperienza che avevo al tempo non mi permetteva di saper scegliere fra una ciofeca immonda e un titolone. Vidi nell'angolo dei giochi budget questo Yogi's Great Escape,guardai le immagini nel retro e decisi di dargli una possibilità. Il gioco in sè è carino,ha una grafica fumettosa seppur non troppo colorata (c'è troppo grigio),una bella musichetta ed effetti passabili,è anche bello l'effetto "cinema" prima di ogni livello in cui Yogi e Bubu camminano verso la meta.La giocabilità è classica da platform ma è a tratti frustrante,fare certi passaggi più volte per colpa della poca precisione nei salti del personaggio fa venir voglia di spegnere tutto. In definitiva un titolo budget da giocare,ma non una pietra miliare da avere assolutamente. Il mio voto è 5.
Profilo di Gatsu77 sul Forum - postato da Gatsu77 (54) - 15-05-2011 [10:15]
Commodore 64
Pannello Utente
16 Visitatori, 0 Utenti

Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Commando
"Per questa conversione valgono le stesse considerazioni fatte per G'n'G e quasi tutte quelle targate Elite: buon lavoro quando va bene ma quasi sempre si sarebbe potuto fare di più. Premesso ciò, devo dire che ho anche rivalutato questa versione di Commando rigiocandola di recente. E' vero, la grafica è abbastanza minimale e ogni tanto sfarfalla, ma pochi giochi erano così veloci e frenetici senza palesare difetti (succede pure sul NES dove la conversione tra l’altro è decisamente peggiore). Buona giocabilità e musica eccezionale, quest’ultima un capolavoro di Hubbard che neanche l'originale da sala può vantare. Nonostante le solite castrazioni di livelli targate Elite, non sono mai riuscito a finirlo ma probabilmente più per imperizia che per estrema difficoltà del gioco."
- Scritto da marus
Ult. Commento Art.
Alieni, piccioni e palline da golf (parte 2)
"Geniale il metodo per realizzare un vero video con la grafica a caratteri. Ma nessuno aveva pensato a fare qualcosa di simile all'epoca del Commodore? Forse a quei tempi anche per le software house professionali era difficile avere un computer più ..."
- Scritto da Kirie e Leison
RetroCampus