!!! CAMBIO DI DOMINIO !!!

Fate girare la voce! Ready64.Org è il nuovo indirizzo ufficiale del vostro sito per Commodore 64 preferito!
Il vecchio URL resterà attivo fino a Marzo del 2018.

Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Attack of the Phantom Karate Devils, The
Editore Phantom Software Musica (Nessuno)
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Arcade, Picchiaduro
Anno 1983 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice John Orthel Extras -
Grafica John Orthel Link Esterni Lemon64, GB64, CSDb*, Sfodb*.
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
2.88 (8 voti)
Commenti
Commenta gioco Ci sono 3 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
Voto:
N/D
Mi trovo d'accordo in tutto con Roberto. Personalmente, un elemento che mi attirò furono le notevoli dimensioni dei "combattenti", che tra l'altro erano disegnati abbastanza bene (il ninja che si confonde col buio notturno fa un certo effetto; mi attirava anche la rapidità dei loro movimenti e, mi sembra di ricordare, la relativa varietà di mosse possibili. All'epoca le arti marziali acchiappavano molto, sulla scia del successo dei film di Bruce Lee.
Profilo di Mostro sul Forum - postato da Mostro (22) - 29-11-2008 [15:21]
Voto:
3
Questo gioco, nel suo essere un fulgido esempio di cattivo gusto stilistico e pratico, nel 1983 aveva una sua ragione di esistere che stava tutta nell'atmosfera atipica, quasi onirica, che lo permeava e nel pantheon cinematografico di serie "Z" dal quale attingeva a piene mani. Una sua ragion d'essere dicevamo, ma solo per i primi minuti, trascorsi i quali si passava decisamente ad altro ma non senza provare un pizzico di rammarico per l'occasione perduta. Un titolo che ha saputo andare oltre il concetto di "brutto" e che a differenza di tanti giochi orrendi ed obliati ha saputo lasciare in molti una traccia del suo passaggio. AotPKD, sviluppato evidentemente con competenze totalmente amatoriali, nonostante l'insipienza va annoverato tra i primissimi Beat'em Up approdati sul C64.
Profilo di Roberto sul Forum - postato da Roberto (133) - 14-09-2008 [09:27]
Voto:
8
Ci giocai per la prima volta nell'estate del 1987... avevo 10 anni, e l'avevo trovato su una cassetta da edicola con altri 29 giochi... Questo era uno dei miei preferiti perché, nonostante l'aspetto piuttosto "rozzo" aveva un'atmosfera quasi magica... Gli sprites enormi, il nemico di cui era possibile soltanto vedere gli occhi, come se si trattasse davvero di un'ombra... Un gioco da rivalutare!
Profilo di rainstorm sul Forum - postato da rainstorm (216) - 25-09-2007 [11:43]
Commodore 64
Pannello Utente
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Municipality Mysterious, The (Il Municipio Misterioso)
"Didimo, complimenti per le insolite doti di archivista. Ho controllato un paio di locazioni ed i testi sono identici! TMM con le sue atmosfere kafkiane è stato pubblicato sulla rivista COM 64 nel Marzo 1986 mentre Videogiochi 28 è uscito nel Luglio del 1985. E' probabile allora che Benigni abbia tratto ispirazione per convertire il "libro game" in videogioco per poi inviarlo alla redazione di Elettronica 2000 per la pubblicazione. Per quanti non ne fossero a conoscenza, infatti, l'editore lanciò un appello per l'invio di software originale da pubblicare. I programmi reputati idonei sarebbero stati pagati 200 mila lire. Il risultato di iniziativa fu, oltre al Municipio, anche La Foresta di Blackwood e poco altro software di qualità inferiore. "
- Scritto da Roberto
Ult. Commento Art.
Alieni, piccioni e palline da golf (parte 1)
"Ho letto con interesse. Solo una perplessita': si parla di numeri in "virgola mobile" memorizzati su 4 byte e relative operazioni in "virgola mobile". Da quanto mi sembra di capire pero' i 2 byte superiori tengono sempre la parte intera e i 2 ..."
- Scritto da SevenLegion
Ospitato su